22.3.10

Nel nostro angolo

Ho voglia di prepararTI tante cose. Lo sforzo è naturale, il muscolo è del cuore. Ho voglia di prepararTI tante cose, mettendo a disposizione tutte le energie, per creare il nostro angolo di paradiso. Sarà arduo - nemmeno il mondo è stato costruito in un giorno - ma non importa: sarà proprio il nostro angolo di paradiso a ridonarci l‘ebbrezza di volare, la possibilità d’amare.

Nel nostro angolo di paradiso mandiamo al diavolo le paure, apriamo i petti alla realtà, la prendiamo di petto e la guardiamo mutare per quei nostri piccoli gesti d’intimità messi a nudo. Per quelle tante cose che ho voglia di prepararTI.
Nel nostro angolo di paradiso siamo ballerini intenti a sistemare mondi, tu a sistemare il mio, io a cercare di capire come posso ringraziare la cometa: è passata sul mio cielo senza chiedere nulla, ma voglio darle tutta me stessa, lo stesso.
Il nostro angolo di paradiso non è affollato, non c’è tanta gente, gente che si riduce a essere una sola persona, angelo che mi sorride per le tante cose che ho voglia di preparargli e per le quali, altri, non mi avrebbero degnato se non di una smorfia. Le comete sorridono e io non lo sapevo.

Ho voglia di prepararTI tante cose, di leggerTI sogni negli occhi. Ho voglia di fare, di fare abbastanza a render l’idea dell’immensità che esistendo renderai mia, in quell‘angolo di paradiso spogliato di spigoli e confini. Perché quando si è innamorati, ci si supera. Io lo voglio, voglio finalmente che ogni attimo faccia sì che la vita si dilunghi, che i giorni valgano anni; come se scoprendo l'amore potessi ritrovare un tempo senza tempo e come se nello scoprire il tempo scoprissi il valore di una vita che varrà la pena di essere vissuta. Nel nostro angolo di paradiso non si muore mai.

Nessun commento:

Posta un commento