16.10.14

Filare

Ero così fissata coi fili, soprattutto con quelli che ci tenevano legati l'un l'altro da lontano così come dal tetto alto del cielo, tali imbragature salva-amore. Inoltre avevamo, come tutti, i fili più o meno immaginari del telefono, i fili delle marionette d'emozioni, i fili nervosi e venosi fino ai più comuni fili di lana, ricordi di nonne, morbidezze di gomitoli rossi. Io Arianna, tu Teseo, ci filavamo l'un l'altro. Ma oggi, proprio quei fili, hanno messo su le spine. E non c'è vita che tenga allo strangolamento della gelosia.

Nessun commento:

Posta un commento